FANDOM


Meriadoc Brandybuck

Meriadoc Brandybuck il Magnifico, Signore della Terra di Buck dal 1432 CC al 1485 CC

Il titolo di Signore della Terra di Buck è un'onorificenza ereditaria appartenente al capo della Famiglia Brandybuck. Altro titolo con il quale è conosciuto è quello di Signore della Villa, in virtù del fatto che ha la propria sede a Villa Brandy. Assieme al Conte e al Sindaco di Pietraforata è una delle tre massime autorità della Contea.

Descrizione Modifica

Come per il Conte anche il titolo di Signore della Terra di Buck è più onorifico che altro e non corrisponde ad un effettiva autorità. Tuttavia i Bucklandesi hanno un grande rispetto per "il Signore della" Villa, del quale sono per la maggior parte dipendenti. I Signori della Terra di Buck hanno l'abitudine di aggiungere un soprannome accanto al proprio nome, come Gorbadoc "Ampiacinta" Brandibuck, Saradoc "Spandioro" Brandibuck, o Meriadoc "il Magnifico" Brandibuck.

Storia Modifica

Il primo a fregiarsi di tale titolo fu Gorhendad Vecchiobecco, capostipite della Famiglia Brandybuck e costruttore di Villa Brandy, nel 740 CC (2340 TE). Benché non corrispondesse ad alcuna investitura ma fosse piuttosto un titolo creato ex novo e autoassegnato, i Signori della Terra di Buck acquisirono sempre più importanza fino a diventare la terza carica più alta della Contea accanto al Conte e al Sindaco di Pietraforata. Durante la Guerra dell'Anello il Signore della Terra di Buck era Saradoc Brandibuck, padre di Merry, che assieme al Conte Paladino si oppose ferocemente al dominio di Sharkey nella Contea. A seguito della riunificazione del Reame di Gondor e Arnor, Re Elessar insignì il Signore della Terra di Buck del titolo di Consigliere del Regno del Nord, titolo che passò ai discendenti di Meriadoc Brandybuck.

Lista dei Signori della Terra di Buck Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.