FANDOM


Il Rammas Echor era un grande muro difensivo che circondava i Campi del Pelennor. Fu fatto costruire dal Sovrintendente Ecthelion II e rafforzato dal figlio Denethor II, come opera di difesa aggiuntiva contro le armate dell'Oscuro Signore. Fu in gran parte distrutto durante la Guerra dell'Anello durante la Battaglia dei Campi del Pelennor.

Etimologia Modifica

Rammas Echor è un nome che deriva dalla lingua Sindarin: Rammas significa "Grandi Mura", mentre Echor significa "Cerchio Esterno". Il nome può dunque essere tradotto con "Grande Muro Esterno Circolare".

Descrizione Modifica

Rammas Echor map.jpg

Il Rammas Echor era un muro lunghissimo che misurava oltre 10 leghe (circa 50km) di lunghezza, il quale circondava i Campi del Pelennor, includendo tutte quelle cittadine e fattorie che precedentemente erano senza alcuna difesa. Il punto più lontano dal cancello di Minas Tirith si trova all'incirca a 4 leghe (circa 20km) dal cancello principale della città. Il muro aveva tre porte principali: la Porta Nord, che presidiava la strada verso Rohan, la Porta Sud, che presidiava la strada per Pelargir, e la Porta Est verso Osgiliath. Le mura erano intervallate da un sistema di torri e fortini che ospitavano la guarnigione.

Storia Modifica

Rammas Echor.png

Uno dei cancelli del Rammas Echor gravante danneggiati durante la Battaglia dei Campi del Pelennor

Dopo la perdita definitiva dell'Ithilien da parte di Gondor nel 2954 TE, il Sovrintendente di allora Ecthelion II ordinò la costruzione del Rammas Echor per proteggere Minas Tirith in vista di una probabile invasione da Mordor. Tuttavia l'attacco non si verificò e le mura furono gradualmente abbandonate e in parte andarono in rovina. Nell'anno 3000 TE però il figlio di Ecthelion Denethor II, che guardando nel Palantir aveva intuito i piani del nemico, ordinò che il muro fosse riparato e ulteriormente rafforzato in vista di un attacco di Sauron a Gondor. All'inizio della Guerra dell'Anello tuttavia, Gondor, attaccato su più fronti, non aveva abbastanza uomini per difendere il muro nella sua interezza; all'inizio della Battaglia dei Campi del Pelennor i soldati di Gondor a Minas Tirith si assommavano a poco più di 13,000 uomini, totalmente insufficienti per assicurare la difesa sia della città che delle mura, così Denethor dovette accontentarsi di far presidiare solamente la Porta Nord e la Porta Est, lasciando solo poche sentinelle negli altri fortini. Quando le truppe di Sauron attaccarono, le mura furono conquistate abbastanza facilmente e in gran parte demolite dagli orchi per far passare le proprie truppe e le possenti armi d'assedio.

Adattamenti Modifica

Il Signore degli Anelli: il ritorno del Re (2003) Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale