FANDOM


Boromir2 Questo articolo è soltanto un abbozzo
Per favore, aiuta Tolkienpedia a espanderlo, se puoi.
"Prima di valicare le montagne, gli Hobbit erano già divisi in tre razze: i Pelopiedi, gli Sturoi ed i Paloidi"
John Ronald Reuel Tolkien, Il Signore degli Anelli, Bompiani, XVI ed., 2003, p. 27

I Pelopiedi sono un'antica razza Hobbit, che, insieme a quella degli Sturoi e dei Paloidi, abitò al di là delle Montagne Nebbiose, nelle Terre Selvagge, agli albori del popolo Hobbit.

Etimologia Modifica

Il nome Pelopiedi deriva dalla parola Harfoots che è un arcaica parola Hobbitish derivante dall'Ovestron che significa letteralmente "Coloro che hanno i piedi pelosi".

Descrizione Modifica

I Pelopiedi vengono descritti come la razza Hobbit più numerosa rispetto agli Sturoi e ai Paloidi. Fisicamente meno possenti, hanno la pelle abbronzata, mani piccole. Amano vivere presso le colline, all'interno delle quali costruiscono le tipiche case hobbit dette Smíal. Intrattenevano rapporti amicali con i Nani; decisero in seguito di spostarsi dal loro luogo di origine, lasciando le Terre Selvagge per trasferirsi ad occidente.

Storia Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale