FANDOM


"«In noi profondo scavarono, Con arte ci lavorarono, In alto ci elevarono, Ma più non sono qui.»"
—Il Signore degli Anelli, La Compagnia dell'Anello, "L'Anello va a Sud"

Ost-in-Edhil fu un'antica città elfica costruita dai Noldor della Terra di Mezzo durante la Seconda Era. Fu la capitale del regno elfico di Eregion e ospitò una numerosa popolazione di elfi Noldor e Sindar. Acquistò grande fama grazie all'abilità dei suoi fabbri e suo signore fu per diverso tempo Celebrimbor, nipote di Fëanor, forse il più grande fabbro elfico dai tempi di suo nonno.

Etimologia Modifica

Il nome Ost-in-Edhil è di origine Sindarin e significa letteralmente "Fortezza degli Elfi".

Descrizione Modifica

La città fu costruita su una collina rocciosa nel punto in cui il fiume Sirannon s'incrociava con il fiume Glanduin formando una specie di difesa naturale. Gli edifici erano alti e tutti in pietra, punteggiati da alte torri. Non si conosce molto di questa città ma un tempo doveva essere magnifica e piena di vita.

Popolazione Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi le voci Noldor e Sindar.
Celebrimbor creates the Rings.jpg

Gli abitanti della città erano tutti appartenenti alla stirpe degli Elfi e si dividevano in Sindar e Noldor; quest'ultimi costituivano però la maggioranza, tanto che rappresentavano la maggiore comunità di Noldor nella Terra di Mezzo dopo il Lindon. Nel 750 SE Celebrimbor fondò la Confraternita dei Fabbri Elfici, noti come Gwaith-i-Mírdain nella quale confluirono i maggiori artigiani del suo popolo e divennero noti tra tutti i popoli della Terra di Mezzo come superbi creatori di oggetti magici.

Storia Modifica

Fondazione Modifica

La città venne fondata nel 750 SE da Celeborn e sua moglie Galadriel, che radunarono presso di loro una numerosa schiera di Noldor e Sindar. Gli abitanti profusero in questa città molto della loro arte, rendendola bellissima e un'isola di civiltà nel mezzo della desolazione che allora abbracciava le Terre Selvagge. Celeborn e la moglie ebbero l'accortezza di coltivare buoni rapporti con i Nani di Moria e con i coloni Dúnedain che in quel tempo cominciarono a trasferirsi nella Terra di Mezzo. Fu durante questo periodo che Celebrimbor fondò la Confraternita dei Fabbri Elfici, riunendovi tutti i migliori artigiani del suo popolo rimasti nella Terra di Mezzo.

Il regno di Celebrimbor e la forgiatura degli Anelli Modifica

Sauron Annatar.jpg

Sauron nelle vesti di Annátar

Nel 1350 SE Galadriel e Celeborn lasciarono la città decidendo di varcare le Montagne Nebbiose per trasferirsi a Lothlórien. Essi trasmisero la signoria sull'Eregion a Celebrimbor, nipote di Fëanor, che ne divenne il nuovo signore. Fu durante il suo regno, caratterizzato dalla fioritura dei rapporti con i Nani di Moria, di cui Celebrimbor fu grande amico, che Sauron si presentò alla sua corte nelle vesti di Annátar e insegnò ai Noldor di Eregion a forgiare gli Anelli del Potere. Benché Celebrimbor diffidasse di Annatar, i suoi sudditi furono entusiasti e dai suoi insegnamenti impararono molto e forgiarono diversi anelli magici e fu allora che Celeborn creò i tre anelli elfici.

La Guerra con Sauron e la rovina Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Guerra tra Sauron e gli Elfi.

Quando Sauron] rivelò per quello che in realtà era, i fabbri nascosero gli Anelli e si ribellarono a lui. Allora l'Oscuro Signore invase l'Eregion con un'imponente armata di orchi e uomini malvagi che giunsero ad assediare la stessa Ost-in-Edhil. Celebrimbor fu catturato e ucciso sulla sua soglia dopo essere stato inutilmente torturato, e la città fu saccheggiata e distrutta.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale