Fandom

Tolkienpedia

Ossë

1 749pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
"Ossë è un vassallo di Ulmo, ed egli è il signore delle acque che lambiscono le rive della Terra di Mezzo. Non scende nelle profondità, ma ama le coste e le isole e si delizia dei venti di Manwë, ché nella tempesta egli gioisce e ride tra il fragore delle onde."
—Ossë, Il Silmarillion

Ossë era un Maia, vassallo di Ulmo, che si occupava del controllo dei mari della Terra di Mezzo. Questi non scende mai negli abissi ma preferisce soggiornare sulle coste e le isole. È sempre stato un grande amico dei Teleri, cui insegnò a costruire le navi e i segreti delle onde, e fu anche assai riverito dai Dúnedain ai tempi della loro gloria. Viene annoverato tra i Maia più potenti, assieme a Eonwë, Melian e Sauron, che si pongono appena al di sotto dei Valar.

Etimologia Modifica

Ossë è un nome di origine Quenya(o Noldorin, un dialetto derivante da questa lingua) che deriva dal Valarin Ošošai, Oššai; tutti questi nomi sembra che vogliano dire "Spumeggiante". In Sindarin è conosciuto con i nomi di Gaerys e Yssion che significano "Onda Minacciosa".

Poteri Modifica

"il piacere della violenza mai l’ha abbandonato del tutto, e a volte imperversa nella sua ostinazione, senza che glielo comandi Ulmo suo signore. Ragion per cui coloro che dimorano presso il mare o lo solcano a bordo di navi possono anche amarlo, ma non se ne fidano."
—Il potere di Ossë

Ossë è considerato uno dei Maiar più potenti, al pari se non superiore di Eönwë, Melian e Sauron. Il suo imperio si esercita sulle onde e sulle correnti marine e a volte quando è furioso, o anche solo per diletto, scatena terribili tempeste a volte andando anche contro il volere del suo Signore Ulmo. I marinai quando intraprendono un viaggio elevano preghiere al burrascoso Maia per rabbonirlo e assicurarsi un viaggio tranquillo.

Storia Modifica

Osse and teleri by steamey.jpg

Ossë s'intrattiene con i Teleri sulle spiagge della Terra di Mezzo

Durante la formazione di Arda, Melkor tentò di trarre Ossë a sé promettendogli che se lo avesse servito avrebbe ottenuto tutto il potere e il dominio di Ulmo. Fu cosi che il mare fu scosso da grandi tumoli che portarono rovina alle terre. Ma Uinen, la sua sposa, su preghiera di Aulë, placò Ossë e lo porto al cospetto di Ulmo dove fu perdonato. Cosi tornò alla sua lealtà e rimase per sempre fedele a Ulmo, anche se il piacere della violenza non l'ha mai abbandonato del tutto. Ossë fu amico dei Teleri e dei Sindar, che lo tenevano in considerazione al pari di un Vala, e spesso s'intratteneva con loro presso le spiagge della Terra di Mezzo: fu lui ad insegnare ai Teleri a costruire le navi e i segreti delle onde. Dopo che Fëanor e i suoi figli compì il Primo Fratricidio Ossë fu colto da terribile collera e, benché i Valar avessero ordinato ai loro di astenersi e non ostacolare la Fuga dei Noldor, scatenò una terribile tempesta che provocò l'affondamento di diverse navi e la morte di molti dei Noldor.  

Altre versioni Modifica

In versioni precedenti de Il Silmarillion, Ossë era un di per sè un Vala e spesso si opponeva al volere di Ulmo.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale