FANDOM


"Tutti coloro dei Quendi che caddero nelle mani di Melkor furono imprigionati in Utumno prima che esso fosse distrutto e per mezzo di lente arti crudeli vennero corrotti e resi schiavi; e così Melkor generò l'orrenda razza degli Orchi che sono un atto d'invidia e di scherno verso gli Elfi, dei quali in seguito furono i nemici più irriducibili. Gli Orchi infatti prendevano vita e si moltiplicavano allo stesso modo dei Figli di Ilúvatar; e dal momento in cui si ribellò nello Ainulindalë prima del Principio, Melkor non poté più creare nulla che avesse vita propria, né parvenza di essa. E nel profondo dei propri cuori oscuri gli Orchi detestavano il Signore che servivano nella paura, artefice solo della loro miseria. Fu forse questa l'azione più abietta di Melkor e la più odiosa a Ilúvatar"
—L'origine degli Orchi, Il Silmarillion


Gli Orchi (chiamati nel libro Orchetti o Goblin) sono una razza di esseri abbietti che abita la Terra di Mezzo. Vennero creati da Melkor all'alba dei tempi corrompendo gli Elfi da lui catturati nel corpo e nella mente, per insultare Ilúvatar ed avere carne da cannone per le sue armate. Gli orchi formano la maggior parte degli eserciti delle Forze del Male e, oltre a Morgoth, hanno servito Sauron e Saruman. Sono esseri abbietti e codardi che temono la luce del sole, ma sono particolarmente pericolosi se numerosi e guidati da un capo carismatico.

Nomi ed etimologia Modifica

Il nome Orchi, stando a Tolkien, ha connessioni con l'antico Inglese e le lingue parlate un tempo dai popoli di Arda e significa letteralmente "essere abominevole" ed ha lo stesso significato di Goblin. Sono conosciuti comunque con vari nomi:

Descrizione Modifica

Aspetto Modifica

Orchi
"I vestiti degli Orchetti non riparano!" disse Sam agitando le braccia. "Vorrei avere la pelle d'un Orchetto!"
—Sam ne Il Ritorno del Re

Nel libro non sono reperibili delle descrizioni precise e univoche, tuttavia vengono raffigurati come esseri neri, di forma umanoide ma con pochi peli sulla testa. Spesso hanno gambe corte e braccia piuttosto lunghe, mentre gli Uruk sono quelli meglio proporzionati. Hanno occhi obliqui e bocche crudeli con denti gialli e appuntiti. Sembra che non si facciano alcuno scrupolo a mangiare qualsiasi cosa passi nel loro piatto, compresi altri Orchi (come annotato ne Le due Torri); ragion per cui i loro denti sono lunghi e affilati. Inoltre la loro pelle è dura e coriacea, in grado di resistere al freddo di Mordor.

Razze degli Orchi Modifica

  • Orchi comuni: sono la tipologia più comune di Orchi e la prima ad essere creata. rispetto alle altre razze di Arda sono più bassi rispetto a Uomini ed Elfi, ma più alti dei nani. Odiano il sole e si spostano solo di notte.
  • Gong: solamente citati ne I Racconti Perduti, sono una razza di orchi a sé stanti che saccheggiarono Nargothrond guidati da Glaurung.
  • Goblin: trattasi di una razza di orchi generalmente più piccola dei normali Orchi che vive soprattutto sulle Montagne Nebbiose. Hanno combattuto nella Battaglia dei Cinque Eserciti e hanno attaccato la Compagnia dell'Anello nelle miniere di Moria.
  • Uruk: letteralmente Orchi Neri nel Linguaggio Nero, sono una razza di orchi ottenuta da Sauron a Mordor attraverso misteriosi incroci e tecniche di selezione. Sono più alti e massicci rispetto ai normali Orchi e sono in grado di camminare di giorno ma il sole deve essere coperto da nubi.
  • Uruk-hai: sono un ulteriore razza di Orchi creata da Saruman partendo dagli Uruk e incrociandoli con sangue di uomo e Goblin. Sono persino più grandi e forti degli Uruk e sono in grado di camminare alla luce del sole, benché anch'essi non lo amino

Organizzazione socialeModifica

All'inizio gli Orchi erano dei semplici servitori di Morgoth e dimoravano nelle fortezze di quest'ultimo comportandosi alla stregua di fedeli cani e vivendo di quello che gli passava il proprio padrone. Successivamente, dopo che Morgoth venne sconfitto, essi migrarono e formarono un sistema di tribù e clan orcheschi i quali non disdegnavano di combattersi tra loro quando non si coalizzavano per attaccare i Nani, gli Elfi o gli Uomini. A capo di ogni clan vi è un capo orco che governa come un signore assoluto la propria tribù; i più importanti Capi degli orchi conosciuti vi sono Azog e suo figlio Bolg, che vengono citati nel libro de Lo Hobbit.

Riproduzione Modifica

Quella della riproduzione è uno dei grandi dilemmi che arrovella le menti dei fan di Tolkien. Lo scrittore infatti non ha mai specificato in che modo gli orchi si riproducano o, se l'ha fatto, l'ha descritto in maniera particolarmente superficiale e fumosa. Negli anni sono state avanzate diverse ipotesi:

  1. Gli orchi, non essendo una creazione originale di Melkor ma frutto della corruzione di Elfi, si riproducono esattamente come gli altri Figli di Ilúvatar ed esistono anche degli orchi femmina particolarmente prolifiche; questa ipotesi sarebbe confermata dal fatto che ne Lo Hobbit ci si riferisce a Bolg come "figlio di Azog".
  2. Gli Orchi in realtà sarebbero una creazione originaria di Morgoth, il quale li avrebbe creati partendo dal fango e dal sudiciume delle più nere profondità della terra, ragion per cui è lecito pensare che gli Orchi si riproducano da delle pozze di fango nel terreno, dalle quali escono perfettamente formati e pronti al combattimento. Peter Jackson nella sua trilogia ha preso per buona questa spiegazione in quanto più semplice da trasporre sul grande schermo

Religione Modifica

Gli orchi non hanno nessun tipo di culto organizzato, tuttavia tutti riconoscono come proprio padrone Morgoth e, dopo che questi è stato relegato nel vuoto, Sauron. In quanto servitori di Morgoth disprezzano i Valar e tutte le loro opere.

EconomiaModifica

Gli orchi vivono soprattutto di furto e saccheggio: compiono diverse incursioni, spesso contro altri clan di orchi, per procurarsi ciò che gli serve e non conoscono il commercio o il valore del denaro. Tuttavia Morgoth gli ha insegnato alcuni rudimenti della metallurgia ragion per cui, pur non essendo abili come gli Elfi o i Nani, sono in grado di creare armi e armature di discreta qualità e di sfruttare i giacimenti di minerali per ottenere il ferro necessario alla loro industria.

LinguaModifica

Un tempo le diverse tribù di orchi parlavano diverse lingue, tutte dall'accento gutturale e sgradevole, che variavano da clan a clan. In seguito Sauron ha creato il Linguaggio Nero, una lingua dura e aspra che, nelle intenzioni dell'Oscuro Signore, avrebbe dovuto fungere da lingua franca tra tutti i servi del Male. Tuttavia il Linguaggio Nero puro viene parlato solo da Sauron, dai Nazgûl e dagli Orchi di Mordor; fu importato nelle tribù degli orchi delle montagne dagli Uruk inviati da Sauron, ma queste l'hanno storpiato aggiungendovi parole del proprio vocabolario tanto che, benché mantenga la sua struttura originaria e buona parte di vocaboli, si tende a parlare di "Neo-Linguaggio Nero".

Storia Modifica

Orchi Morgoth

Orchi in un momento di bivacco

La creazione e le guerre contro gli Elfi e gli Uomini nel Beleriand Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Prima Battaglia del Beleriand, Guerra dei Gioielli, Dagor-nuin-Giliath, Assedio di Angband, Dagor Bragollach, Nirnaeth Arnoediad, Caduta di Gondolin e Guerra d'Ira.


Quando gli Elfi si svegliarono dal sonno di Ilúvatar non tutti vennero trovati da Oromë: infatti molti non videro mai la luce dei Valar e di Valinor e, spaventati da essa, si ritirarono nelle profondità delle foreste o migrarono nell'Est della Terra di Mezzo, divenendo noti come Elfi Scuri. Morgoth catturò molti di questi Elfi e li imprigionò nella sua fortezza di Utumno, storpiandoli e torturandoli per anni e anni e corrompendoli nel corpo e nella mente. Alla fine fine di queste manipolazioni Morgoth portò a termine quella che viene definita la più grande offesa nei confronti di Ilúvatar: creò gli Orchi. Questi esseri abbietti, dall'animo malvagio e codardo, formarono il nerbo delle forze armate di Morgoth e dei suoi servitori, anche se fisicamente non potevano competere con i guerrieri degli Elfi o degli Uomini essi supplivano la scarsa capacità combattiva con la forza dei numeri, essendo molto prolifici permettevano a Melkor di disporre di migliaia di combattenti in poco tempo. Dopo che Melkor venne imprigionato nelle Aule di Mandos gli orchi rimasero nascosti assieme ai Balrog e ad altre creature in quelle che erano le rovine di Angband per sciamare nuovamente fuori e devastare il Beleriand con il ritorno dell'Oscuro Signore. Tuttavia vennero sconfitti da un'alleanza tra Thingol del Doriath e Denethor degli Elfi Verdi in quella che viene ricordata come la Prima Battaglia del Beleriand. In seguito parteciparono alla Guerra dei Gioielli prendendo parte a quasi tutte le battaglie contro i Noldor e i loro alleati.

La sconfitta di Morgoth e la diaspora degli orchi Modifica

Quando Morgoth venne sconfitto dalle armate dei Valar nella Guerra d'Ira alla fine della Prima Era, gli Orchi, rimasti in pochi e senza più una guida, migrarono dal Beleriand oramai distrutto nella Terra di Mezzo e si stabilirono sulle Montagne scavando profonde tane nella terra o occupando le vecchie città naniche ormai abbandonate. Qui per secoli furono una vera spina nel fianco sia per i Nani, per gli Elfi e per i Uomini, compiendo diverse incursioni contro gli insediamenti di questi e tendendo imboscate agli incauti viaggiatori anche se a causa della loro disorganizzazione le loro minacce rimanevano circoscritte a zone ben definite che con il tempo i viaggiatori impararono ad evitare.

La Seconda e la Terza Era Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Guerra tra Sauron e gli Elfi, Ultima Alleanza tra gli Elfi e gli Uomini, Guerra tra i Nani e gli Orchi e Guerra dell'Anello.
Uruk-hai-orks

Orchi di Mordor durante l'Assedio di Minas Tirith

Quando Morgoth venne imprigionato dai Valar nel Vuoto (dal quale uscirà solo alla fine dei Tempi) Sauron, il suo più potente servitore e luogotenente, prese il comando delle forze del Male nella Terra di Mezzo assumendo il titolo di Oscuro Signore ponendo la propria residenza a Mordor. Tuttavia non tutti gli Orchi riconobbero il suo dominio e solo poche migliaia lo seguirono nella Terra Nera, preferendo la maggior parte di loro rimanere nelle proprie tane. Tuttavia Sauron non ebbe difficoltà a ricreare un'armata: con tempo e pazienza fortificò e moltiplicò le proprie legioni di orchi fino a ottenere un grande esercito che nei numeri poteva rivaleggiare con quelli che un tempo percorrevano il Beleriand da Angband seminando morte e distruzione. Creò anche una nuova specie di orchi, gli Uruk (Orchi Neri nella lingua di Mordor): erano queste creature più forti e grandi del normale e, benché temessero anch'essi la luce del sole, erano indubbiamente un miglioramento rispetto alla versione base degli orchi. Sauron ne inviò molti presso le tribù di orchetti che vivevano sulle Montagne, dove in breve divennero grandi signori degli orchi ma mantenendo la propria obbedienza all'Oscuro Signore di Mordor ed estendendo la sua influenza sulla Terra di Mezzo. Con queste armate Sauron affrontò i suoi nemici e la Guerra dell'Ultima Alleanza lo vide schierare decine di migliaia di questi Orchi contro le armate di Gil-galad ed Elendil. Dopo la sconfitta di Sauron gli orchi si dispersero nuovamente, senza tuttavia dimenticare la propria fedeltà all'Oscuro Signore e, quando questi tornò a manifestarsi a Dol Guldur nelle vesti del Negromante, tornarono a riunirsi nelle Montagne e a Mordor aspettando il comando di mettere nuovamente a ferro e fuoco la Terra di Mezzo.

Dopo la Guerra dell'Anello Modifica

No si sa cosa accadde agli orchi dopo la definitiva sconfitta di Sauron nella Guerra della Anello. Quelli che combatterono nella Battaglia del Morannon, che dopo la distruzione dell'Anello avevano perso la loro volontà guida, vennero uccisi tutti inoltre nel corso della guerra essi subirono pesantissime perdite su tutti i fronti tanto che intere tribù di Goblin vennero sterminate. Si suppone che i superstiti si siano ritirati nell'estremo oriente della Terra di Mezzo o abbiano scavato ancora di più le proprie tane nelle profondità delle montagne. Durante il regno di Re Elessar non si hanno più notizie di grandi armate di orchi.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale