FANDOM


"Sposa di Tulkas e sorella di Oromë, la quale è anch'essa agile e pieveloce. Ama i daini, che la seguono in corteo ovunque vada per le selve; ma essa può superarli alla corsa, veloce come una freccia, i capelli al vento. Trae diletto dalla danza, e a Valimar danza su prati dal verde sempre intatto."
Il Silmarillion, Valaquenta, "I Valar".

Nessa, conosciuta anche come la Danzatrice, appartiene alla razza degli Ainur ed è annoverata tra le Valier, ossia le Regine dei Valar, benché sia quella di rango più basso.

Patrona della Femminilità e della Danza, è la sorella del Vala Oromë e la moglie di Tulkas che ha sposato durante la Primavera di Arda.

Etimologia Modifica

Nessa in Quenya significa "Giovane", ma è altresì nota coi nomi di Neth e Dineth che nella lingua Noldorin significa "Giovane Sposa".

Altri nomi con la quale è nota sono Helinyetille ("Colei che allevia i cuori") e Melesta ("Amata").

Poteri e attributi Modifica

Nessa è considerata la signora della Femminilità e della Danza. Ama danzare sui prati sempreverdi di Valinor ed è considerata come uno degli esseri più veloci di Arda (più veloce di una freccia). Ama particolarmente i dani e i cervi, i quali la seguono in corteo quando corre sui campi e nelle selve di Aman.

Storia Modifica

Nella mente di Ilúvatar ella è la sorella di Oromë ed è entrata con lui in Arda all'inizio dei giorni. Prima della distruzione delle Lampade, Manwë decretò una grande festa sull'isola di Almaren per festeggiare la fine delle loro fatiche ed ebbe luogo quella che è conosciuta come la Primavera di Arda; durante questa festa Nessa sposò il Vala Tulkas e grande gioia e festività si propagò quel giorno, con sua cognata Vána che la rivesti di stupendi fiori.

A seguito della distruzione di Almaren, Nessa si trasferì con i suoi fratelli nel continente di Aman. Si dice che la sua casa, dove viveva con il marito Tulkas, fosse una casa piena di allegria e baldoria. Perché nella Casa di Tulkas, i suoi guerrieri giocavano e si rivaleggiavano a vicenda con prodezze dure. A volte, Nessa portava coppe di vino e bevande rinfrescanti tra i campioni di suo marito, danzando per intrattenerli.

Dopo l'Ottenebramento di Valinor e la Fuga dei Noldor, Nessa fu tra quei Valar che, volendo preservare a tutti i costi la santità di Aman, chiesero a gran voce di isolare Valinor dal mondo esterno. Fu così che avvenne l'Occultamento di Valinor.