FANDOM


Narsil era il nome di una grande spada forgiata dal grande fabbro Telchar del popolo dei Nani di Nogrod, durante la Prima Era. La lama in seguito passò alla famiglia reale di Númenor e da essa a Elendil, che la utilizzò per combattere Sauron nella Battaglia di Dagorlad.

Etimologia Modifica

Il nome Narsil può essere interpretato in due modi: lo si può tradurre infatti o come "Fiamma del Sole" o come "Fiamma della Luna". Il nome nasce dall'unione delle parole nar (fiamma, fuoco) e thil (luce bianca).

Storia Modifica

Prima e Seconda Era Modifica

Telchar forgia Narsil.jpg

Telchar mentre forgia Narsil

La lama venne forgiata a Nogrod dal fabbro Nanico Telchar, il quale la forgiò per Curufin uno dei Figli di Fëanor, il quale la cedette poi al fratello Maglor. Questi cedette poi la spada a Elros, che aveva allevato come un figlio per espiare al Terzo Fratricidio. Una volta che Elros divenne Re di Númenor la spada entrò a far parte del tesoro della Casa Reale; no si come né perché, verso la fine dell'era di Númenor la spada entrò in possesso della Casa dei Signori di Andúnië, una dinastia cadetta della Casa Reale, i quali la custodirono gelosamente assieme all'Anello di Barahir. Dopo la distruzione di Númenor la spada divenne l'arma di Elendil che la utilizzò nella Battaglia di Dagorlad contro Sauron; tuttavia nello scontro Elendil trovò la morte e la spada venne spezzata. Il figlio di Elendil, Isildur, usò uno dei frammenti per mozzare la mano di Sauron che portava l'Unico Anello; dopo la sconfitta dell'Oscuro Signore i frammenti dell'arma vennero raccolti con deferenza e custoditi come massime reliquie.

Terza Era Modifica

Mentre Isildur tornava al nord da Gondor, lui e il suo seguito vennero attaccati in quella che fu poi ricorda come la Battaglia dei Campi Iridati, da una numerosa orda di orchi. Vedendosi condannato Isildur consegnò i frammenti della spada ad Orthar, un suo cavaliere, affinché assieme a un compagno affinché la portasse a Gran Burrone a suo figlio Valandil. La spada entrò dunque a far parte dei tesori di Re di Arnor e, dopo la distruzione del regno, dei Capitani dei Dúnedain. Nel 3018 TE la spada venne riformista dai fabbri di Imladris per Aragorn che la rinominò Andúril "Fiamma dell'Ovest".

Adattamenti Modifica

Trilogia de Il Signore degli Anelli (2001-2003) Modifica

Narsil frammenti.jpg

Nella trilogia de Il Signore degli Anelli di Peter Jackson i frammenti della spada, a differenza di quanto descritto nel libro, non vendono custoditi da Aragorn nel loro fodero, ma sono tenuti a Gran Burrone su una mensola nel Salone della Casa di Elrond. In questo adattamento la spada porta incise sulla lama la seguente iscrizione in Quenya:

"Narsil essenya, macil meletya, telchar carnéron navrotessë "
—David Salo, iscrizione su Narsil

Che tradotto significa:

"Narsil è il mio nome, spada potente, Telchar mi fece a Nogrod "
—Traduzione


Trilogia de Lo Hobbit (2012-2014)Modifica

The Hobbit Narsil.png
La spada compare nuovamente nella versione estesa del primo film della Trilogia de "Lo Hobbit", creando una sorta di continuità con la prima trilogia.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale