FANDOM


Nahar è il cavallo divino del Valar Oromë il Cacciatore. È il fedele compagno delle cacce di Oromë, il suo manto diventava bianco sotto il sole, mentre nella notte diventava d'argento e i suoi zoccoli erano ricoperti d'oro. Da lui discese la stirpe dei Mearas ed è il Signore di tutti i Cavalli di Arda. Suoi discendenti furono Feralóf e Ombromanto.

Etimologia Modifica

Il nome Nahar è la traslitterazione in Quenya del suo nome in Valarin che è Næxærra. Il significato non è chiaro.

Storia Modifica

le origini di Nahar sono sconosciute, ma è probabile che si trattasse di uno spirito di rango minore degli Ainur che, all'epoca della creazione di Arda, assunse la forma di un maestoso cavallo. Divenne il fedele compagno di caccia del Vala Oromë e sovente si recava con lui nelle foreste della Terra di Mezzo per cacciare mostri e le altre orribili creature di Melkor. Fu proprio per fermarli che l'Oscuro Signore eresse la catena montuosa delle Montagne Nebbiose ma essa non poté nulla dinnanzi al galoppo inarrestabile del cavallo divino. Fu proprio Nahar a permettere a Oromë di trovare gli Elfi: nel 1085 AA circa, durante una battuta di caccia, l'animale divino fu attirato dalle voci dei Quendi che cantavano, e verso la fonte di quel canto condusse il suo compagno permettendogli di scoprire così i Primogeniti di Ilúvatar.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale