FANDOM


"Proprio mentre nel Bosco Atro si percepivano le prime ombre, apparvero nelle regioni settentrionali della Terra di Mezzo gl'Istari, che gli Uomini chiamarono Stregoni. Nessuno sapeva, all'epoca, da dove provenissero, salvo Círdan dei Porti, che rivelò soltanto a Elrond e a Galadriel la loro provenienza da oltre il Mare. Più tardi però si disse tra gli Elfi che essi fossero degli emissari inviati dai Signori dell'Occidente per contrastare il potere di Sauron qualora esso si fosse levato, e per indurre gli Elfi e gli Uomini e tutte le creature di buona volontà a gesti valorosi."
—L'arrivo degli Istari, Il Silmarillion

Gli Istari furono un gruppo di cinque Maiar inviati dai Valar nella Terra di Mezzo durante la Terza Era per aiutare i Popoli Liberi della Terra di Mezzo a lottare contro Sauron e le forze del male. Di questi solo uno, Gandalf, compì la propria missione e tornò a Valinor, mentre gli altri fallirono venendo corrotti dal Male oppure facendo perdere le proprie tracce.

Etimologia Modifica

Istari (sing. Istar) è una parola Quenya che significa "maghi" o "coloro che conoscono". In Sindarin essi eran noti come Curuníri.

Storia Modifica

Gli Istari erano originariamente dei Maiar che vivevano a Valinor: Curumo, in seguito noto come Saruman e il più potente dei cinque, serviva il Vala Aulë e giunse per primo nella Terra di Mezzo come capo degli Stregoni; Morihentar e Rómestámo, noti in seguito come Alatar e Pallando, servivano il Vala Oromë e giunsero insieme dopo Saruman; per terzo venne Aiwendil, noto poi come Radagast, che serviva la Vala Yavanna; inizialmente Saruman non voleva portarlo con sé nella Terra di Mezzo, reputandolo uno sciocco, ma si fece convincere da Yavanna. Per ultimo e riluttante venne Olórin, noto poi come Gandalf, che serviva Manwë e Varda ma si recava spesso presso le Case di Nienna a Lorien dove apprese la pietà e la pazienza. Inizialmente Gandalf, che era un'anima umile e gentile, non voleva partire reputandosi debole e inutile ma fu Varda stessa a convincerlo, sostenendo che sarebbero state necessarie la sua bontà e la sua grande forza d'animo per ispirare i Popoli a resistere al male. Giunse per ultimo ai Rifugi Oscuri ma Círdan lo vide da lontano e, intuendone l'enorme potere, gli fece dono di Nenya l'Anello del Potere del Fuoco che era stato di Gil-Galad. Gli Istari entrarono a far parte del Bianco Consiglio ma si divisero quasi subito: Saruman partì per dei lunghi viaggi in lungo e in largo per la Terra di Mezzo, cercando di apprendere il più possibile sulle arti del Nemico, mentre Alatar e Pallando si recarono quasi immediatamente nell'est con l'intento di suscitare rivolte e strappare gli Uomini di quelle contrade all'influenza del Male. Radagast si innamorò delle creature e delle piante della Terra di Mezzo e trascorse lunghi anni girovagando da una foresta all'altra. Gandalf invece rimase soprattutto nel Nord coltivando buoni rapporti sia con gli Uomini che con gli Elfi, e mostrando uno spiccato interesse per una strana razza, gli Hobbit, che viveva nella regione centrale dell'Eriador ignorata da tutti fino a quel momento, ma della quale lo Stregone capì subito le enormi potenzialità e s'innamorò della loro Erba Pipa.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale