FANDOM


La Guerra delle Stirpi fu una disastrosa guerra civile che sconvolse il Regno di Gondor durante la Terza Era dal 1432 al 1447 TE. Fu una guerra particolarmente sanguinosa, che indebolì terribilmente il regno di Gondor che fu costretto ad abbandonare molte delle sue fortezze, che vennero immediatamente occupata dalle forze malvagie di Sauron e dai suoi alleati Haradrim.

Antefatti Modifica

Le premesse per lo scoppio della guerra furono poste dal matrimonio tra il Principe Valacar, figlio di Re Rómendacil II di Gondor, e la Principessa Vidumavi del regno del Rhovanion. Infatti molti Dúnedain di Gondor non approvarono questo matrimonio, in quanto ritenevano inappropriato che il Re mischiasse il proprio sangue puro di Númenor con quello degli Uomini del Nord. Ciò non fece che alimentare gravi tensioni nel regno, che funestarono l'intera durata del regno di Valicar, anche se non sfociarono mai in una guerra aperta contro il sovrano. I Dúnedain di Gondor infatti, guardavano con astio gli Uomini del Nord che vivevano tra loro; ed era per loro cosa inaudita che l'erede al trono o qualunque figlio di Re sposasse qualcuno di razza inferiore o straniera.

Storia Modifica

Lo scoppio della guerra Modifica

Alla fine del regno di Valacar vi erano già state delle insurrezioni nelle provincie meridionali del regno. La sua Regina era stata una dama bella e nobile, ma dall'esistenza breve, come tutti gli Uomini comuni, ed i Dúnedain temevano che i suoi discenendeti ereditassero questo difetto, perdendo molto della maestà dei Re degli Uomini. Erano inoltre poco disposti ad accettare il figlio di lei, il quale, pur chiamandosi ora Eldacar, era tuttavia nato in un paese straniero e aveva portato in gioventù il nome di Vinitharya, tipico del popolo materno. Perciò, quando Eldacar succedette al padre sul trono, a Gondor scoppiò la guerra civile.

La Battaglia di Osgiliath e l'esilio di Eldacar Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Assedio di Osgiliath (Guerra delle Stirpi).

Eldacar tuttavia dimostrò di non poter essere facilmente spodestato. Alle caratteristiche dei Dúnedain di Gondor, univa il carattere temerario e coraggioso degli Uomini del Nord, il popolo di sua madre. Quando i congiurati capeggiati da alcuni discendenti dei Re si sollevarono contro di lui, egli li combatté fino all'esaurimento delle sue forze. Ad un certo punto però le forze ribelli cinsero d'assedio il Re ad Osgiliath; dopo una lunghissima resistenza il Eldacar fu costretto ad abbandonare la città che, a causa dei combattimenti, era stata data alle fiamme e molti edifici erano andati distrutti. Fu in questa occasione che il Palantír custodito nella Rond Giliath andò perduto. Il Re fu dunque costretto all'esilio e dovette riparare nel Regno del Rhovanion presso gli Uomini del Nord e per dieci anni attese il momento più propizio per il suo ritorno, mentre a Gondor la corona veniva usurpata da suo cugino Castamir, che da allora divenne noto come Castamir l'Usurpatore.

Il Regno di Castamir e il ritorno di Eldacar Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi le voci Castamir l'Usurpatore, Battaglia dei Guadi dell'Erui e Assedio di Pelargir.

Dopo aver esiliato Eldacar nel nord, Castamir dominò Gondor per quasi dieci anni. Egli voleva restaurare l'antica gloria di Gondor raggiunta sotto i Re Navigatori e per questo dedicò la maggior parte delle sue attenzioni alla flotta e ai grandi porti di Pelargir e Umbar. Tuttavia questa sua politica alimentò un forte malcontento tra le genti di Gondor ed Eldacar poté così preparare il terreno per il suo ritorno. Nel 1447 giunse dal nord guidando un esercito di Uomini del Nord e Dúnedain riconquistando Osgiliath e costringendo Castamir a rifugiarsi a Pelargir. Lo scontro decisivo avvenne nella Battaglia dei Guadi dell'Erui, dove Castamir trovò la morte per mano di Eldacar e le sue truppe volte in fuga. La guerra poté però dirsi veramente conclusa solo l'anno successivo, quando i figli di Castamir evacuarono Pelargir per rifugiarsi a Umbar.

Conseguenze Modifica

A causa della guerra la popolazione dei Dúnedain di Gondor diminuì sensibilmente e cominciò dunque quel processo che portò dopo alcuni secoli a rendere i discendenti di Númenor una minoranza. Il territorio di Umbar venne perduto e per quasi quattrocento anni divenne un territorio indipendente governato dai discendenti di Castamir , sempre in guerra contro Gondor. Inoltre a causa dei combattimenti molti territori ad est vennero abbandonati e la sorveglianza su Mordor si allentò. Tutti questi fattori portarono ad un lento ma costante declino del Regno del Sud, anche se ancora per un paio di secoli non furono molto evidenti.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale