FANDOM


Boromir2 Questo articolo è soltanto un abbozzo
Per favore, aiuta Tolkienpedia a espanderlo, se puoi.

La Foresta di Drúadan, conosciuta anche come Foresta Druadana o Tawar-in-Drúedain, è una grande foresta di della Terra di Mezzo che sorge alle pendici delle propaggini orientali dei Monti Bianchi nella regione dell'Anórien, nel regno di Gondor. La foresta è abitata dal popolo dei Drúedain, conosciuti anche come Uomini Selvaggi dei Boschi, che la popolano da millenni, fin dalla fine della Prima Era. Dopo la sconfitta di Sauron il Re di Gondor Aragorn Elessar donò ai Drúedain la foresta come ricompensa per l'aiuto prestato ai Popoli Liberi della Terra di Mezzo durante la Guerra dell'Anello.

Etimologia Modifica

Il nome originale della foresta in Sindarin è Tawar-in-Drúedain che significa letteralmente "Foresta degli Uomini dei Boschi".

Descrizione Modifica

Mappa Foresta di Drúadan

La Foresta di Drúadan è forse la terza foresta per estensione dopo, Bosco Atro e la Foresta di Fangorn, della Terra di Mezzo. É formata per la maggior parte di pini, e si estende su buona parte della regione dell'Anórien e delle pendici orientali dei Monti Bianchi.

Popolazione Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Drúedain.


Storia Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale