FANDOM


Boromir2.jpg Questo articolo è soltanto un abbozzo
Per favore, aiuta Tolkienpedia a espanderlo, se puoi.

L'Enedwaith, scritto a volte anche come Enedhwaith, era il nome di una regione posta tra il regno di Rohan e l'antico regno di Arnor. Un tempo appartenente al regno dei Dúnedain del Nord, divenne poi parte del regno di Gondor anche se verso la fine della Terza Era era praticamente disabitata.

Etimologia Modifica

Il nome Enedwaith deriva dal Sindarin e significa letteralmente "Popolo di Mezzo". Originariamente indicava la popolazione che viveva in quei luoghi, poi quando questa scomparve il nome rimase ad indicare il luogo e alla fine finì per indicare la "Regione di Mezzo"

Descrizione Modifica

La regione è situata nella parte occidentale della Terra di Mezzo, ed è delimitata ad Ovest dal Belegaer, il Grande Mare, a nord dai fiume Gwathlo e dal Glanduin, a est dall'Isen e ad est dalle Montagne Nebbiose. Sempre a est confina con la regione del Dunland. Un tempo era ricoperta da immense foreste

Popolazione Modifica

Anticamente la regione era abitata da una popolazione che comprendeva Elfi Sindar, Ent e uomini appartenenti alle stirpi degli Atani e dei Drúedain.

Storia Modifica

Prima Era Modifica

Seconda Era Modifica

Nella Seconda Era fu ampiamente esplorato dai Dúnedain, che vi fondarono il porto di Lond Daer. Da qui iniziarono l'opera di deforestazione dell'Eriador, durata per tutta la Seconda Era. In questi anni i Dunlandiani, che prima occupavano buona parte del Nord Enedwaith, iniziarono progressivamente un lento ritiro verso quello che poi sarà noto come Dunland.

Terza e Quarta Era Modifica

Nella Terza Era, la zona fece parte del regno di Gondor, che in quegli anni si era esteso nell'Eriador meridionale fino ai confini di Tharbad e del Cardolan, annettendo l'intero vasto territorio dell'Enedwaith e fondando numerosi avamposti militari; il governo di Osgiliath accennò una timida colonizzazione delle coste e delle terre meridionali, verso l'Isen, in prevalenza con Dunedain provenienti dalle regioni centrali di Gondor. Con la fine del potere regio e l'avvento dei Sovrintendenti, la Marca dell'Enedwaith fu successivamente abbandonata a se stessa a causa del progressivo declino del potere centrale, e il porto di Lond Daer cadde in rovina definitivamente. Gruppi di dunlandiani continuarono a vivere comunque alle foci dell'Isen, riuniti in villaggi, e alcune piccolissime comunità Dunedain vi rimasero, sebbene fossero costituite da pochissime persone, tanto che con l'andare del tempo si estinsero, o migrarono a Sud.

All'inizio della Quarta Era viene descritto come un territorio brullo e disabitato, coperto da deserti, brughiere, chiane malariche e paludi. Tuttavia dopo la restaurazione del potere regio a Gondor effettuata da Elessar, i Dunedain ricostruirono Lond Daer e lentamente l'Enedwaith, come gran parte dell'Eriador, tornò a ripopolarsi e prosperare.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale