FANDOM


I Draghi sono una razza malvagia presente nell'universo di Arda. Sono tra gli esseri più potenti ed intelligenti che esistano in tutta la Terra di Mezzo. Anche se la loro origine è fonte di dibattito, è opinione comune che fu Morgoth a crearli.

Etimologia Modifica

I nomi Quenya usati per definire i draghi erano Lókë e Angúloke, mentre in Sindarin si usavano i nomi di Lhûg e Amlug. I Draghi del fuoco erano invece chiamati Urulóki.

Aspetto e caratteristiche Modifica

Aspetto fisico Modifica

Comparazione dei Draghi della Terra di Mezzo.jpg

Caratteristiche comuni a tutti gli esponenti della razza dei draghi era quella di essere molto grandi (il più gran de drago conosciuto fu Ancalagon il Nero) anche se esisteva una disparata varietà di forme e grandezze. Erano inoltre ricoperti di dure squame che impedivano alle comuni armi di ferirli: i loro punti deboli erano il ventre (Turin Turambar uccise Glaurung sventrandolo), gli occhi e la bocca. Esistevano poi diverse categorie di draghi, le principali erano:

  • Draghi senza ali: furono la prima razza di draghi creata da Morgoth; essi erano molto grandi e si spostavano su quattro grandi zampe dotate di artigli. All'interno di questa categoria rientravano i Draghi Lucenti, conosciuti anche come Fealóke, e i draghi Glaurung e Scatha.
  • Draghi Alati: la più recente razza di draghi ad essere creata da Morgoth e l'ultima ad apparire nella Terra di Mezzo poco prima della caduta di Angband nella Guerra d'Ira. All'interno di questa categoria rientrano i draghi Ancalagon il Nero e il drago Smaug.
  • Draghi Serpente: noti anche come Vermi o Lunghi Vermi, si trattava di draghi privi sia di ali che di gambe e che si muovevano strisciando i loro corpi sul terreno o sull'acqua. All'interno di questa categoria rientrano anche i Serpenti di Mare, noti anche come Lingwilóke.

Altre categorie di draghi erano:

  • Draghi del Fuoco: noti anche con l'appellativo di Urulóki, erano in grado di sputare fiamme ed incenerire quasi all'istante i propri nemici. Per combatterli i Nani svilupparono delle leghe speciali di metallo col quale forgiarono delle armature resistenti al fuoco. Draghi conosciuti per sputare fuoco furono Glaurung, Ancalagon, Smaug e i draghi che parteciparono all'Assedio di Gondolin.
  • Draghi Freddi: questa grande categoria raggruppava tutti quei draghi che non sputavano fuoco. All'interno di essa trovavano posto sia i draghi incapaci di sputare alcunché dalla bocca, sia quelli in grado di eruttare effluvi velenosi o nebbia dalle fauci. All'interno di questa categoria potrebbe essere collocato Scatha.

Poteri e abilità Modifica

I draghi possedevano un immane forza fisica che gli permetteva di opporsi da soli ad un numero di avversari molto più grande. Alcuni erano in grado di eruttare fuoco dalla bocca o fumi velenosi (sembra che Glaurung fosse in grado di fare entrambe le cose), ma le loro armi più terribili erano la malvagia intelligenza e la loro magia draconica: essi erano infatti in grado di penetrare il pensiero di coloro che gli stavano davanti e di influenzarli, lanciando anche incantesimi dell'oblio o di pietrificare i nemici. Erano inoltre refrattari a qualsiasi attacco magico, a meno che lo stregone non fosse molto potente, e dunque l'unico modo per ucciderli era quello di colpirli con spade e/o frecce nei punti deboli. Sono tuttavia molto avidi e arroganti, cosa che per un avversario intelligente può risultare un vantaggio, permettendogli di infinocchiarli.

Storia Modifica

Origini Modifica

Draghi di Arda
I draghi furono creati dall'Oscuro Signore durante la Prima Era come l'arma definitiva contro le forze degli Elfi. Infatti Morgoth si era reso conto che da soli gli Orchi, i Goblin e i Troll, per quanto numerosi, non erano in grado di reggere il confronto con i guerrieri degli Elfi, dei Nani o degli Uomini. I draghi furono, a differenza di troll e orchi, una creazione originale di Melkor anche se ciò è dibattuto in quanto, stando alle fonti, Melkor avrebbe perso la facoltà di creare cose nuove con la prima rivolta contro Eru e gli sarebbe rimasto unicamente il potere di corrompere le cose già esistenti. La prima apparizione conosciuta dei draghi fu quella di Glaurung, conosciuto come il Padre dei Draghi e il primo in grado di sputare fiamme, nel corso di una delle sortite dal Thangorodrim nell'anno 260 PE. Tuttavia quando emerse dalla fortezza la sua corazza non era ancora del tutto formata e il suo potere non al massimo, così, dopo un attimo iniziale di sbandamento, le truppe degli Elfi riuscirono a respingerlo.

La Guerra contro gli Elfi Modifica

La Dagor Bragollach Modifica

Nirnaeth Arnoediad e la caduta del Nargothrond e di Gondolin Modifica

La Guerra d'Ira Modifica

Ancalagon attacks the vingilot by belegilgalad.jpg

Durante la Guerra d'Ira l'Oscuro Signore, trovandosi in difficoltà contro l'esercito dei Valar, giocò la sua ultima carta e rivelò i Draghi Alati, la sua ultima e più terribile creazione. A causa dello shock e della potenza di queste creature l'esercito dei Valar indietreggio ma l'intervento di Eärendil a bordo della sua nave volante ribaltò la situazione: egli guidò gli uccelli contro i draghi ed affrontò e uccise Ancalagon il Nero, facendolo precipitare così rovinosamente da abbattere i picchi del Thangorodrim. Vista la mala parata i draghi superstiti fuggirono nel nord-est della Terra di Mezzo e per secoli non si seppe più nulla di loro.

La Terza Era Modifica

Farm uccide Scatha.jpg

Dopo diversi millenni di isolamento nel freddo deserto del nord della Terra di Mezzo i draghi fecero improvvisamente la loro ricomparsa. Tra il 1800 e il 2800 TE queste creature sparsero il terrore e la rovina nelle montagne del nord, attaccando le roccaforti dei Nani e costringendo alla fuga il Popolo di Durin, che già aveva dovuto soffrire la perdita di Khazad-Dûm a causa del Flagello di Durin. Famoso fu il drago Scatha, uno della stirpe dei draghi senza ali, che uccise Dain I e s'impadronì di un grande tesoro dei Nani, venendo poi ucciso da Fram Re degli Éothéod e progenitore della Casa di Eorl.

Smaug.jpg

Nel 2770 TE il drago Smaug, della stirpe dei Urulóki alati, attaccò la città di Erebor, costringendo ancora i Nani alla fuga e per quasi duecento anni vi rimase quiescente crogiolandosi negli ori e gioielli rapinati, finché nel 2941 TE non giunsero Thorin e la sua Compagnia a destarlo dal sonno e, mentre attaccava la città di Esgaroth, fu ucciso da Bard l'Arciere. Dopo la morte di Smaug non si hanno notizie di altri draghi nella Terra di Mezzo, anche se Gandalf ipotizza che ve ne siano ancora nelle lande desertiche del nord.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale