FANDOM


La città-fortezza di Dol Amroth è uno dei più importanti insediamenti portuali del regno di Gondor ed è il capoluogo della Provincia del Belfalas, oltre ad essere la sede dei Principi di Dol Amroth. Nel 3019 TE, durante la Guerra dell'Anello, il Signore della città il Principe Imrahil, cognato di Denethor II e zio di Boromir e Faramir, guiderà una numerosa truppa di 700 fanti e 500 cavalieri per aiutare la città di Minas Tirith sotto assedio.

Etimologia Modifica

Dol Amroth è un nome di origine Sindarin che significa letteralmente "Collina di Amroth". Fu chiamata così in onore di Amroth, il Re Elfico che morì annegato al largo delle sue coste tentando di ritornare a nuoto nella Terra di Mezzo.

Descrizione Modifica

Dol Amroth city map

Mappa di Dol Amroth tratta da MERP

La città di Dol Amroth fu costruita sull'omonimo colle a sud di Edhellond, all'ingresso del Cobas Haven nel golfo di Belfalas, in una piccola baia dove il fiume Morthond sfocia nel mare ed è la più grande città della provincia.

Nel nord della città è stata edificata la Torre di Guardia di Tirith Aear, una torre-faro dotata anche di una campana per avvisare i marinai durante la nebbia, mentre sulla cima del colle al centro della città svetta il castello del Principe che governa la città.

Benché non sia grande come Pelargir o Linhir, la città è dotata di un suo porto e di banchine dove le navi possono attraccare ed essere riparate.

Lo stendardo della città era un cigno d'argento in campo azzurro. La città di Dol Amroth all'interno delle Terre del Principe, note anche come Dor-en-Ernil: inizialmente questo nome è stato applicato alla zona del Belfalas dove Adrahil I e Imrazôr vissero, ma dopo Galador, è stato applicato anche alla stessa zona di Dol Amroth.

Popolazione Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Dúnedain, Uomini di Gondor, Cavalieri di Dol Amroth e Principi di Dol Amroth.
Cavalieri di Dol Amroth

Un tempo le terre che formano il Principato erano abitate da una numerosa popolazione di elfi Sindar, tuttavia con la colonizzazione da parte di Númenor delle coste della Terra di Mezzo, il loro numero cominciò a calare fino a che non abbandonarono del tutto il principato nel 1981 TE. Gli abitanti di Dol Amroth appartengono alla stirpe dei Dúnedain e sono coloro che hanno mantenuto maggiormente i caratteri dei numenoreani rispetto al resto della popolazione di Gondor. Coloro che abitano questa terra sono Uomini alti, dai capelli neri e dagli occhi grigi e sono forse gli unici in tutta Gondor che usano parlare correntemente la lingua Sindarin anziché alternarla all'Ovestron. Sono abilissimi suonatori d'arpa e forti guerrieri, rinomati per la loro cavalleria e le loro fanterie pesanti.

Storia Modifica

Dopo la morte di Imrazôr, il destino fece sì che Galador andasse fondare la città e poi il Principato di Dol Amroth. Egli è considerato il suo primo Signore. La data precisa della fondazione della città non venne mai raccontata, ma si suppone che risalga almeno alla Seconda Era, quando i Sindar fuggiaschi del Beleriand ripararono nelle coste meridionali della Terra di Mezzo dopo la Guerra d'Ira. É inoltre probabile che la città sia stata ampliata dai coloni di Númenor, durante l'epoca d'oro dell'Ovesturia. I signori della città furono sempre leali vassalli del regno di Gondor, fedeltà che non venne a mancare neppure dopo l'estinzione della Linea di Anárion e il dominio dei Sovrintendenti. Finduilas di Dol Amroth, figlia del Principe Adrahil II, sposò Denethor II, mentre suo fratello Imrahil nel Marzo 3019 TE, durante la Guerra dell'Anello, guidò una truppa di 700 cavalieri e 500 fanti per proteggere Minas Tirith dall'assalto di Mordor.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.