FANDOM


Celeborn fu il Signore di Lothlórien e degli Elfi del Bosco Atro Meridionale. Fu il marito di Dama Galadriel e nonno di Arwen. Alla fine della Terza Era Celeborn era considerato uno dei Signori degli Elfi più importanti della Terra-di-mezzo e fu uno degli ultimi grandi sovrani elfici a raggiungere Aman all'inizio della Quarta Era.

Etimologia Modifica

Celeborn (pron. kele 'born) nella lingua Sindarin significa letteralmente "Albero d'Argento", dalle parole celeb (argento) e born (albero). Il suo nome originale era Teleporno, che nella lingua dei Teleri significa "Alto Argentato".

Biografia Modifica

Origini Modifica

Celeborn e Thingol by Steamy

Celeborn era un nobile Principe del regno elfico del Doriath, oltre ad essere un parente di Re Thingol. Celeborn era infatti nipote del fratello di Thingol, Elmo. Suo padre era Galadhon e aveva un fratello di nome Galathil. Partecipò probabilmente alla Prima Battaglia del Beleriand nel 1496 AA.

Prima Era Modifica

Celeborn fu uno dei più nobili elfi presenti alla corte di Thingol e Melian, anche in virtù della su parentela con il Re. Fu uno dei fidati consiglieri del Re e sovente prendeva parte alle riunioni del consiglio. Quando Finrod e i suoi fratelli giunsero a Menegroth per parlare con Thingol, che era loro pro-zio per parte di madre, conobbe Galadriel e i due s'innamorarono e sposarono quasi subito. Celeborn continuò a vivere nel Doriath per quasi tutta la Prima Era. Dopo la Battaglia delle Mille Caverne, nella quale trovò la morte Mablung, e l'ascesa al trono di Dior, Celeborn divenne Capitano della Guardia Reale del Doriath. Durante il Secondo Fratricidio, quando i Figli di Fëanor attaccarono Menegroth per impadronirsi del Silmaril di Beren e Lúthien, Celeborn affrontò i nemici con i suoi soldati, uccidendo personalmente Caranthir in duello e forse provocando la morte di Curufin. Quando vide che la battaglia era persa prese con sé la moglie Galadriel ed Elwing, figlia di Dior, guidando i superstiti presso le Bocche del Sirion dove fondarono un nuovo principato. In seguito i superstiti del Doriath furono raggiunti da quelli di Gondolin guidati da Tuor e Idril, che si unirono ai Sindar rafforzando il principato. Celeborn mantenne il ruolo di Capitano della Guardia e nuovamente si trovò ad affrontare i Figli di Fëanor, i quali nel 538 attaccarono le Bocche del Sirion in quello che è noto come il Terzo Fratricidio. In seguito partecipò alla Guerra d'Ira, guidando le schiere superstiti dei Sindar del Doriath e affiancando l'esercito dei Valar e degli Elfi di Valinor.

Seconda Era Modifica

Dopo la sconfitta di Morgoth e la distruzione del Beleriand, Celeborn e Galadriel si trasferirono nell'Eriador pressò le sponde del Lago Evendrim, dove fondarono un piccolo regno elfico risiedendo in quella che in seguito fu nota come la città di Annúminas. Fu sulle sponde di quel lago che, tra il 350 e il 400 SE, venne alla luce la loro unica figlia Celebrían, la quale in seguito avrebbe sposato Elrond. Successivamente si spostarono a sud, fondando il regno elfico dell'Eregion, ma ne cedettero presto la sovranità a Celebrimbor per recarsi a Lothlórien.

Terza Era Modifica

Nel 1980 TE Amroth, figlio di Amdir, decise di partire alla volta di Aman e cedette a Celeborn e alla moglie la signoria su Lothlórien, che avrebbero mantenuto per i successivi 1000 anni. Con l'aiuto della moglie, portatrice dell'anello Nenya, Celeborn riuscì a preservare il regno al riparo dagli sconvolgimenti della Terza Era. Nel 109 TE sua figlia Celebrían sposò Elrond di Imladris, con il quale ebbe tre figli: i gemelli Elladan e Elrohir nel 130 TE e Arwen Undómiel nel 241 TE. Siccome Celebrían si recava spesso a Lothlórien con i propri figli, Celeborn ebbe modo di stringere un forte legame con i nipoti.

Guerra dell'Anello Modifica

Celeborn e Galadriel

Durante la Guerra dell'Anello diede ospitalità alla Compagnia dell'Anello, reduce dall'attraversamento di Moria e della perdita di Gandalf. Non poté intervenire per prestare soccorso a sud, in quanto le armate di Sauron a Dol Guldur attraversarono l'Anduin attaccando Lothlórien, e solo a fatica vennero respinte. Nel marzo del 3019 TE Celeborn passò all'offensiva attraversando l'Anduin e attaccando Dol Guldur, che fu distrutta dalle fondamenta, e inglobando la parte meridionale del Bosco Atro. In seguito s'incontrò con Thranduil e assieme ad essa mutò il nome di Bosco Atro in Eryn Lasgalen.

Quarta Era Modifica

Dopo la partenza della moglie per Aman, Celeborn trascorse un periodo in compagnia dei nipoti Elladan e Elrohir a Gran Burrone, per poi dimorare alcuni anni nel meridione di Bosco Atro in modo da liberarlo dalle ultime influenze maligne di Sauron. Alla fine, decise di partire a sua volta per Aman e raggiungere la moglie; con lui abbandonò la Terra-di-mezzo l'ultimo Elfo che avesse vissuto l'epopea del Beleriand e serbasse memoria dei primi giorni di Arda.

Adattamenti Modifica

Il Signore degli Anelli (1978) Modifica

Celeborn 1978

In questo film animato Celeborn fa solo una breve apparizione e ha poche battute. Non si sa chi l'abbia doppiato, ma sembra essere abbastanza fedele al personaggio del libro.

Trilogia de Il Signore degli Anelli (2001 - 2003) Modifica

Celeborn (2001-2003)

Nella Trilogia di Peter Jackson il personaggio di Celeborn è interpretato dall'attore Marton Csokas. Il ruolo del Sire Elfico nella vicenda è piuttosto ridotto nella versione base del film, mentre nella versione estesa gli vengono riservate alcune battute in più. Nel film La Compagnia dell'Anello partecipa insieme a Galadriel al commiato ai membri della Compagnia, e fa dono ad Aragorn di una daga elfica, avvertendolo di stare in guardia dai pericoli dell'Anduin. Nel terzo film della trilogia appare nella scena finale e, a differenza di quanto scritto nel libro, salpa con i Portatori degli Anelli per Aman.