FANDOM


Cardolan fu uno dei tre regni dei Dúnedain in cui si divise il regno di Arnor dopo la morte di Re Eärendur nell'anno 861 TE. Il primo Sovrano di questo regno fu il secondogenito di Eärendur di nome Thorondur.

Il regno prosperò per 450 anni poi, nel 1332 TE, a seguito di una grave crisi economica e la distruzione del regno di Rhudaur, la casa regnante accettò di federarsi con il regno dell'Arthedain, mantenendo il titolo di "Principi del Cardolan", per meglio resistere agli attacchi del regno di Angmar. Fu attaccato dal Re Stregone nell'anno 1409 TE, diventando una landa desolata, abitata da pochi superstiti Dúnedain.

Etimologia Modifica

In Sindarin il nome Cardolan significa letteralmente "regno delle colline rosse", in riferimento anche al paesaggio della regione caratterizzato da colline di terra rossa.

Descrizione Modifica

Cardolan map.jpg

Mappa del regno di Cardolan (in verde)

Il regno comprendeva la regione del Minhiriath e il territorio che andava dagli Emyn Vorn fino alla Grande Via Est. In pratica occupava quel territorio che aveva formato la parte sud-orientale di quello che era stato il regno di Arnor. Anche se il sovrano scelse di insediare la propria sede nella cittadella di Minas Girithlin, la capitale del regno non fu mai stabile; in seguito anche Minas Malloth venne scelta per la corte reale. La città di Tharbad inoltre fu il maggior centro di commerci e crocevia di tutto l'Eriador. Era inoltre noto per i grandi allevamenti di bestiame e la qualità dei suoi tessuti.

Popolazione Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Dúnedain.
Dunedin of the Cardolan.jpg

Dúnedain costituivano la maggioranza della popolazione del regno, anche se in realtà i dùnedain di Cardolan non erano di pura razza di Númenor ma erano per lo più di discendenza mista numenoreana e cardolani, essendo gli indigeni del Cardolan affini ai numenoreani stessi, poiché discendevano da quegli uomini della Casa di Hador che mai avevano varcato gli Ered Luin o che ne erano ritornati indietro, non imbarcandosi con Elros per raggiungere Númenor. così come nell'Arthedain,e vi sorgevano numerose roccaforti e città fortificate.

Dopo la caduta del regno la maggior parte dei Dúnedain di quelle terre cercarono rifugio nel regno dell'Arthedain, mentre altri entrarono clandestinità vivendo in villaggi nascosti nelle foreste; la maggior parte dei superstiti si affiliò ai Raminghi del Nord, riconoscendo in Aranarth e i suoi discendenti i propri signori.

Re del Cardolan Modifica

Il Cardolan ebbe un totale di sette Re discendenti dalla Linea di isildur, mentre gli ultimi regnanti non appartenevano alla casa reale, ma esercitavano il titolo di Principe di Cardolan in nome del Re dell'Arthedain.

  1. Thorondur (861 - 936 TE); figlio secondogenito di Eärendur e primo Re del Cardolan, soprannominato "Il Magnifico".
  2. Turambar (936 - 1001 TE)
  3. Ciryon (1001 - 1079 TE)
  4. Tarandil (1079 - 1153 TE)
  5. Calimendil (1153 - 1235 TE)
  6. Tarcil (??? TE - ??? TE)
  7. Tarastor (??? TE - 1332 TE); ultimo esponente della Linea di Isildur del Cardolan
  8. Minalcar (1332 - 1381 TE); nobile di sangue Dúnedain ma non appartenente alla Linea di isildur, federò il Cardolan con l'Arthedain e ottenne il titolo di Principe di Cardolan
  9. Ostoher (1381 - 1410 TE); figlio di Minalcar, morì combattendo contro il Re Stregone assieme ai suoi figli.
  10. Nimadel (1410 - 1412 TE); unica figlia superstite di Ostoher, divenne Principessa del Cardolan ma venne assassinata dopo appena due anni di regno ponendofine alla dinastia di Minalcar
  11. Altri Principi del Cardolan sconosciuti (1412 - 1636 TE)

Storia Modifica

Fondazione del regno Modifica

Thorondur.jpeg

Throndur primo Re del Cardolan!

Il regno di Cardolan fu fondato nel'861 TE da Throundur, secondogenito di Eärendur decimo Re di Arnor. A seguito di gravi contrasti con i fratelli Amlaith e Aldarion, per evitare una guerra civile il regno di Arnor venne diviso in tre parti e a Thorondur toccò la parte meridionale. Il nuovo Re, in seguito noto come il Magnifico, approfittò quasi subito dell'ottima situazione economica del regno per stabilizzare il suo potere e creare un benessere diffuso tra i suoi sudditi, lasciando al figlio Turambar un regno prospero e potente.

Lo sviluppo e l'espansione Modifica

Il territorio meridionale di Arnor era una delle zone più ricche e fertili del regno, dunque fin da subito il Cardolan conobbe un discreto benessere economico, derivato anche dal fatto di controllare buona parte dei commerci con Gondor e gli altri regni a est delle Montagne Nebbiose. I suoi Re furono sovrani accorti e molto ricchi, che assicurarono al proprio regno un discreto benessere. Tuttavia entrarono spesso in conflitto con i vicini per il possesso di Amon Sûl. Nel 1084 TE Re Eldarion del Rhudaur scatenò la Guerra per Amon Sûl e in questa occasione il Cardolan fu alleato dell'Arthedain contro il Rhudaur e l'intervento di Tarandil e del suo esercito furono fondamentali per far pendere l'ago della bilancia a favore dell'Arthedain. In seguito a questa guerra i tre regni firmarono un trattato che ristabiliva lo status quo e ribadiva il possesso congiunto della fortezza di Amon Sûl.

Il declino e la riunificazione con l'Arthedain Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Guerra tra Angmar e Arnor.

Nel 1234 TE Re Calimendil del Cardolan fu convinto dai suoi nobili a condurre una campagna di conquista contro il Rhudaur, all'epoca governato da un usurpatore, così da assumere una posizione dominante nei confronti dell'Arthedain. La campagna, benché iniziata sotto i migliori auspici, finì in un disastro con le forze del Cardolan accerchiate e massacrate mentre assediavano la capitale del Rhudaur e con esse morì Calimendil, i suoi figli e molti dei più importanti nobili del regno. A seguito della morte del Re il Consiglio del Regno elesse Tarcil, suo cugino, come nuovo Re del Cardolan: fu un regno senza infamia e senza lode che fu attraversato da carestie e incursioni da parte del Rhudaur che inflissero duri colpi all'economia del regno. Dopo la sua morte gli succedette il figlio Tarastor che però si rivelò un sovrano debole e succube dei voleri dei suoi potenti nobili: nel 1278 TE essi lo convinsero scatenare una guerra contro l'Arthedain per il possesso di Amon Sûl che si risolse in un disastro. La situazione si fece molto critica: alcune province del nord proclamarono la secessione dal Cardolan e si unirono al regno dell'Arthedain, mentre altre province meridionali caddero addirittura sotto l'influenza di Gondor. Nel 1284 TE Minalcar, uno dei nobili Dúnedain più influenti del Cardolan (e secondo alcuni figlio bastardo del precedente Re), riuscì a esautorare Tarastor e farsi nominare reggente e per quasi cinquant'anni esercitò il potere effettivo nel regno, perseguendo una politica di amicizia nei confronti dell'Arthedain e rafforzando le frontiere con il Rhudaur. Nel 1332 TE alla morte di Tarastor si fece incoronare Re diventando il primo Sovrano del Cardolan a non appartenere alla Linea di Isildur. Quando Argeleb I diventò Re dell'Arthedain nel 1349 TE, questi si proclamò Re di Arnor avanzando pretese sul regno del Cardolan in quanto diretto discendente di Isildur. Minalcar molto intelligentemente riconobbe le pretese di Argeleb e accettò di federare il Cardolan con l'Arthedain, mantenendo però il titolo di Principe e i poteri di rappresentante del Re.

La caduta e l'abbandono del regno Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Grande Epidemia.
Dopo la morte di Minalcar nel 1381 TE gli succedette il figlio Ostoher, che tuttavia regnò per poco meno di trent'anni venendo poi ucciso in battaglia contro il Re Stregone assieme ai suoi figli maschi nel 1410. Dopo di lui vi fu un periodo particolarmente convulso e diversi principi si succedettero sul trono del Cardolan, pur continuando ad opporti strenuamente al Re Stregone. Tuttavia la grave situazione economica del regno portò buona parte della sua popolazione a fuggire, chi verso l'Arthedain e chi verso Gondor. Fu in questo periodo che cominciarono ad essere eretti i tumuli delle Tumulilande.
Tumulilande.JPG

Infine nel 1636 TE la Grande Epidemia dette il colpo di grazia uccidendo la maggior parte degli abitanti rimasti e costringendo alla fuga i superstiti. Per il resto della Terza Era il Cardolan divenne quindi una landa desolata e il Re Stregone inviò anche degli spiriti malvagi ad infestare le Tumulilande dando così origine agli Spettri dei Tumuli. Alcuni pensano che lo Spettro che catturò Frodo e i suoi compagni nel 3018 TE, poi scacciato da Tom Bombadil, infestasse il tumulo di Minalcar o quello di suo figlio Ostoher.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale