FANDOM


Caranthir, conosciuto anche come Caranthir l'Oscuro, fu un Principe della stirpe dei Noldor che visse a cavallo tra gli Anni degli Alberi e la Prima Era. Quarto figlio di Fëanor e Nerdanel, viene ricordato per essere stato, tra tutti i sette fratelli, quello più orgoglioso e pronto all'ira. Fu ucciso da Celeborn durante il Secondo Fratricidio.

Etimologia Modifica

Caranthir fu chiamato dal padre Fëanor Morinfinwë, che in Quenya significa "Finwë Oscuro". Dalla madre Nerdanel ricevette invece il nome di Carnistir che significa "Faccia Scarlatta", in riferimento forse al suo facile incollerirsi. Il nome Caranthir è la semplice traslitterazione in Sindarin del nome datogli dalla madre.

Aspetto e Carattere Modifica

Come gli altri Figli di Fëanor, Caranthir era molto alto, di bell'aspetto, caratterizzato da una folta chioma di capelli nerissimi. Egli era forse il più orgoglioso e impulsivo tra i membri della Casa di Fëanor, tanto che anche a causa del suo brutto carattere si attirò diverse antipatie, soprattutto tra i Nani. Egli era molto abile con la spada e con lancia, oltre ad essere un ottimo cavaliere.

Biografia Modifica

Nascita a Valinor e infanzia Modifica

Caranthir nacque a Valinor da Fëanor, figlio di Finwë, e da Nerdanel, figlia di Mahtan, durante gli Anni degli Alberi. Fin da giovane mostrò di possedere un carattere scontroso e incline alla rissa, attirandosi molte antipatie; a differenza dei fratelli non ebbe mai un buon rapporto con i figli di Fingolfin, suoi cugini, assorbendo l'odio e il sospetto che il padre provava per il fratellastro ed estremizzandolo.

La fuga da Valinor e vita nel Beleriand Modifica

Caranthir vs Fingon.jpg

Caranthir si scaglia contro il cugino Fingon

Quando suo nonno Finwë venne ucciso da Morgoth e i Silmaril rubati, egli prestò assieme ai fratelli i terribile Giuramento di Fëanor legando il proprio destino a quello dei gioielli. Prese parte al Fratricidio di Alqualondë, attirandosi in tal modo la Maledizione di Mandos. Sbarcato nel Beleriand combatté a fianco nel padre nella  Dagor-nuin-Giliath, dove il genitore trovò la morte combattendo contro Gothmog. Assieme ai fratelli si stabilì nel nord-est del Beleriand dove divenne signore del Thargelion. La posizione dei suoi domini gli permetteva di controllare i commerci con i regni dei Nani, traendone immensi vantaggi, ma a causa del suo brutto carattere non ebbe mai buoni rapporti con i membri di quel popolo, che cominciarono a diffidare dei Figli di Fëanor.

Maedhros caccia Caranthir.jpg

Maedhros si vede costretto a cacciare Caranthir dalla riunione

Sebbene Maedhros volesse seppellire i vecchi rancori che dividevano la Casa di Fëanor da quella di Fingolfin in modo da creare una più forte alleanza contro Morgoth, Caranthir si oppose sempre risolutamente a qualsiasi accordo arrivando a minacciare Fingon, figlio di Fingolfin, e costringendo il fratello maggiore a riprenderlo severamente più volte. Da quella volta Caranthir non venne più invitato agli incontri tra Maedhros e gli altri capi degli Elfi.

Caranthir meets Haleth.jpg

Caranthir incontra Haleth dopo il duro scontro tra Haladin, Orchi e l'esercito di soccorso degli Elfi

Nel 367 PE fu lui a prestare soccorso agli uomini di Haladin che, guidati dalla oro signora Haleth, resistevano ad un duro assedio degli Orchi. Vedendo il valore degli Haladin, Caranthir volle offrire loro terre da abitare nel nord della contrada, ma questi rifiutarono e continuarno sulla loro strada verso occidente. Dopo la Dagor Bragollach fu costretto ad abbandonare le sue terre e a trasferirsi più a sud nei pressi dell'Amon Ereb assieme al fratello Amrod. Prese parte anche alla Nírnaeth Arnoediad riuscendo anche in questo caso a scampare per miracolo alla disfatta, causata anche dagli uomini di Uldor figlio di Ulfang che, dopo avergli giurato fedeltà, lo tradirono attaccando l'esercito alleato alle spalle.

Il Secondo Fratricidio e la morte Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Secondo Fratricidio.
Caranthir's death.jpg

La morte di Caranthir

Nel 506 PE Caranthir, assieme ai fratelli, attaccò il regno del Doriath il cui Sovrano, Dior Eluchil, si era rifiutato di consegnargli il Silmaril in suo possesso come gli avevano intimato. Trovò la morte all'interno della reggia di Menegroth colpito a morte dalle guardie di Celeborn, o dallo stesso capitano elfico secondo un'altra versione.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale