Wikia

Tolkienpedia

Bilbo Baggins

Discussione0
416pagine in
questa wiki
Boromir2 Questo articolo è soltanto un abbozzo
Per favore, aiuta Tolkienpedia a espanderlo, se puoi.
Bilbo
Bilbo Baggins
Informazioni personali
Altri nomi
Titoli Amico degli Elfi, Scassinatore, Portatore dell'Anello
Data di nascita 22 Settembre 2890 Terza Era
Anno di scesa al trono
Data di morte Sconosciuta (partito per il Reame Beato il 29 Settembre 3021)
Regno stabilito
Sposo/a Nessuna
Arma Pungolo
Descrizioni fisiche
Razza Hobbit
Cultura Hobbit della Contea (Famiglia Baggins)
Sesso Maschio
Altezza 125 cm
Colore capelli Marroni, in seguito bianchi
Colore occhi
Trilogia del film di Peter Jackson
Attore Ian Holm (da anziano); Martin Freeman (da giovane)
Voce
Doppiatore italiano Vittorio Congia (da anziano); Fabrizio Vidale (da giovane)
Personaggio
"Conosco la metà di voi soltanto a metà; e nutro, per meno della metà di voi, metà dell'affetto che meritate."
—Discorso di Bilbo per il suo 111° compleanno

Bilbo Baggins è il protagonista del romanzo di J.R.R. Tolkien "Lo Hobbit", nonchè personaggio secondario de "Il Signore degli Anelli". E' figlio di Belladonna Tuc e Bungo Baggins e zio adottivo di Frodo Baggins, poichè imparentato molto alla lontana con il padre di questi, Drogo.

StoriaModifica

Ne "lo Hobbit"Modifica

Ne "lo Hobbit" Bilbo è il protagonista.

Un giorno, mentre riposa tranquillo, arriva uno stregone, Gandalf il grigio, che gli propone di partire insieme a lui e ad altri 13 nani (fra cui Thorin Scudodiquercia) alla riconquista del tesoro rubato da un drago, Smaug. Dopo l'iniziale indecisione, Bilbo viene coinvolto nella spedizione;il viaggio è lungo e insidioso, e numerosi personaggi che poi ricompariranno nel "Signore degli Anelli" faranno la loro prima apparizione, tra cui Elrond, sovrano del popolo Elfico, che ospiterà la spedizione, e Aragorn, ramingo del Nord.

Col passare del tempo, Bilbo si dimostra sempre più decisivo, aiutando i compagni ad uscire da situazione pericolose.

La conquista dell'AnelloModifica

Un capitolo a parte va certamente dedicato alla conquista dell' Anello del Potere. Bilbo infatti, insieme ai suoi compagni, si ritrova all'interno di grotte popolate da Orchi. Durante la fuga, finisce per errore in un piccolo laghetto sotterraneo con al centro un isolotto, abitato da un essere molto particolare, Smeagol, chiamato anche Gollum. Gollum cerca di trarre in inganno lo Hobbit, sfidandolo ad una gara di indovinelli, per poi ucciderlo.

Bilbo, però, riesce a sfuggire trovando un Anello perso da Smeagol: L'Anello del potere, o l'Unico, che lo rende invisibile. Questo episodio sarà decisivo per tutta la storia futura, e Smèagol porterà sempre il ricordo di Bilbo Baggins, lo Hobbit che gli rubò "il suo tesoro".

SmaugModifica

Dopo la fuga dalla grotta, la compagnia arriva nella zona dove vive Smaug, il drago che opprime tutta la popolazione della zona. Bilbo riesce ad infiltrarsi nella sua caverna, e, dopo una discussione col drago, capisce il suo punto debole. Smaug però scappa, ma mentre vola su Pontelagolungo, Bard l'arciere, capo della rivolta popolare, lo uccide, grazia alla scoperta di Bilbo.

Intanto i Nani si scontrano insieme a Elfi e Uomini contro gli Orchi e i Mannari, nella grande Battaglia dei Cinque Eserciti. La vittoria andrà agli Elfi, Uomini e Nani, ma Thorin muore nella battaglia.

Bilbo ritorna nella Contea, senza parlare a nessuno dell'Anello. Ma quando torna a casa, la gente comincia a vederlo come un tipo bislacco, e in breve tempo si sparge la voce che lo Hobbit sia diventato pazzo, ma al contempo incredibilmente ricco grazie al suo viaggio. Bilbo incurante, comincia a scrivere la sua storia: Andata e Ritorno.

Ne "Il signore degli Anelli"Modifica

In questo libro Bilbo ha un ruolo secondario, nonostante ritorni più volte nel libro, compreso l'ultimo capitolo, in cui partirà per dimorare per sempre con gi Elfi. Bilbo comunque si dimostra decisivo all'inizio, quando lascia in eredità al nipote Frodo l'Anello. Poi parte per Gran Burrone, dove si dedica al componimento di poemi.

Anche qui si dimostrerà decisivo, lasciando a Frodo la sua antica spada, Pungolo, e la cotta di maglia di Mithril, che salveranno la vita al portatore dell'Anello.

PersonalitàModifica

Bilbo è sicuramente uno dei personaggi più interessanti del romanzo: in lui ritroviamo le tipiche peculiarità degli Hobbit, unite però ad uno spirito avventuroso. Bilbo ama fumare, comporre canzoni, passeggiare, ma al contempo sente dentro di sè il bisogno di viaggiare e di esplorare nuove terre.

Nella storia dimostra anche la sua bontà, e la grande forza d'animo, che caratterizza tutto il popolo Hobbit.


Albero genealogicoModifica

Baggins3