FANDOM


Aranarth fu un uomo della stirpe dei Dúnedain del Nord della Linea di Isildur che visse nella seconda metà della Terza Era. Figlio di Re Arvedui, ultimo Sovrano del Regno dell'Arthedain, sarebbe dovuto succedere al padre sul trono di Arnor dopo la morte di questi, ma il regno era devastato dalle guerre contro Angmar e i Dúnedain, rimasti in poche migliaia, erano ormai troppo pochi per ricostruire ciò era stato distrutto. Fu così che egli diventò il primo Capitano dei Raminghi del Nord, guidandogli per più di 131 anni, molto più a lungo di qualsiasi suo successore. Fu antenato diretto di Aragorn.

Etimologia Modifica

Aranarth significa in Sindarin "Nobile Re", deriva infatti dall'unione delle parole aran( "re, rovrano") e arth ("nobile, alto"). Nella lingua dei Dúnedain, l'Adûnaico, inoltre il suffisso ar- significa letteralmente "re", ragion per cui i discendenti di Aranarth adottarono nomi come "Arathorn" o "Aragorn".

Biografia Modifica

Aranarth nacque a Fornost nell'anno 1938 TE da Arvedui, allora Principe Ereditario dell'Arthedain, e Fíriel, figlia del Re di Gondor Orondher. Quando era molto giovane il potere del regno di Angmar raggiunse il suo acme e scatenò la sua offensiva contro il regno dell'Arthedain. Le armate del Re Stregone conquistarono Fornost nell'anno 1974 TE, costringendo alla fuga i suoi abitanti.

I fuggiaschi si divisero in due tronconi: la schiera più numerosa, sotto il comando di Aranarth, si diresse a sud verso il Lindon, mentre la colonna più ristretta, guidata da Arvedui, si diresse verso il nord con l'intenzione di prendere una nave e attraversare la baia di Forochel per distrarre l'attenzione del Re Stregone. Aranarth raggiunse sano e salvo il regno di Círdan ed implorò il sovrano elfico di inviare una nave in soccorso al padre. Círdan inviò dunque delle navi, ma queste non giunsero in tempo per soccorrere il Re e non poterono fare altro che accertarsi della morte di Arvedui e dei suoi compagni tra i ghiacciai della Baia di Forochel.

Quando l'esercito di soccorso da Gondor guidato da Eärnur giunse nel Lindon, Aranarth si unì alle schiere di Gondor e del Lindon assieme a 2,000 guerrieri. Combatté valorosamente nella Battaglia di Fornost, guidando la cavalleria di Gondor alle spalle dell'esercito di Angmar e guidando la carica decisiva. Dopo la sconfitta del Re Stregone avrebbe potuto rivendicare il trono di Arnor, ma i Dúnedain erano rimasti in poche migliaia per poter ricostruire il regno, divenendo dunque un popolo nomade e assumendo il nome di Raminghi del Nord.

Aranarth si pose a capo del suo popolo assumendo il titolo di Capitano dei Raminghi del Nord, vivendo la sua vita tra i villaggi dei Raminghi e Gran Burrone, dove nacque suo figlio Arahel; Elrond infatti fu sempre molto disponibile verso Aranarth e i suoi discendenti (che erano suoi lontani cugini, data la loro discendenza diretta da suo fratello Elros) offrendosi di crescere i suoi discendenti e custodire gli antichi tesori della famiglia reale: l'Anello di Barahir, la Stella di Elendil, i Frammenti di Narsil e lo Scettro di Annúminas.

Aranarth morì in battaglia nell'anno 2106 TE all'età di 168 anni e gli succedette il figlio Arahael.

Capitano dei Dúnedain
Preceduto da:
Titolo creato
Aranarth Succeduto da:
Arahael
1975 TE - 2106 TE

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale