FANDOM


"Questa è la tomba di Elendil e da essa promana il timore che grava su queso colle e sui boschi circostanti. Da Isldur che l'ha eretta, a Meneldil che gli è succeduto e giù giù, lungo tutto il lignaggio dei Re e quello dei Sovrintendenti fino a me stesso, questa romba per ordine di Isildur è sempre stata mantenuta segreta, Isildur infatti disse: "Questo è il punto centrale del Regno del Sud, e qui il cenotafio di Elendil il Fedele rimanga sotto la custodia dei Valar finché duri il regno. Questo colle sarà un santuario, e che nessuno ne turbi la pace e il silenzio a meno che non sia un erede di Elendil". Se vi ho portati qui, è perché i giuramenti qui pronunciati sembrino massimamentesolenni a voi e ai vostri eredi. Se sei pronto Eorl, pronuncia il tuo giuramento nei modi che ritieni d'accordo con le costumanze del tuo popolo."
—Cirion parla di Amon Anwar


Amon Anwar, noto anche come Halifirien, è il nome di una montagna molto importante per Gondor, poiché un tempo segnava il punto centrale del regno e ospitava la tomba di Elendil. Fu in questo luogo che Eorl il Giovane prestò il suo Giuramento e dove Cirion ufficializzò la donazione del Calenardhon agli Éothéod.

Etimologia Modifica

Amon Anwar è un termine Sindarin che significa Colle della Riverenza. In origine chiamato Eilenaer divenne noto successivamente come Halifirien, termine Rohirric che significa Montagna Sacra.

Descrizione Modifica

Woodofanwar.gif

L'altura di Amon Anwar si innalzava nel mezzo della Foresta di Anwar, la quale cingeva i piedi stessi della montagna. Pur essendo stato in origine il centro fisico e geografico del reame di Gondor, il colle di Amon Anwar venne soprattutto considerato un centro spirituale.

StoriaModifica

La tomba di ElendilModifica

Elendil.jpg

Elendil, il re seppellito sull'Amon Anwar

Dopo la Guerra dell'Ultima Alleanza che concluse la Seconda Era del Mondo, Isildur stabilì i confini di Gondor e, appreso che il colle di Eilenaer si ergeva proprio al centro del regno, vi seppellì il padre Elendil, invocando la protezione dei Valar su quel luogo, che da allora divenne noto come Amon Anwar. Egli mise una pietra con inciso il nome del Re caduto, e vi mise uno scrigno (contenente, forse, i resti o le ceneri di Elendil). Isildur volle che nessuno eccetto un erede di Elendil potesse recarsi in quel luogo sacro, e per molto tempo solo i Re di Gondor (che erano i discendenti di Anárion, secondogenito di Elendil) e in epoca più tarda i Sovrintendenti di Gondor ebbero il permesso e diritto di visitare il santuario. Infatti a Gondor quel luogo era segreto, e si credeva che Elendil non avesse tomba.

Il Giuramento di EorlModifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Giuramento di Eorl.
Incontro tra Eorl e Cirion .jpg

All'epoca di Cirion, dodicesimo Sovrintendente Reggente, Gondor subì l'invasione della provincia settentrionale chiamata Calenardhon (più tardi nota come Rohan), che era rimasta quasi disabitata come conseguenza della Grande Pestilenza dell'anno 1636. Cirion chiamò quindi i guerrieri degli Éothéod in soccorso di Gondor e, dopo la vittoria riportata contro gli invasori del lontano est, concesse al loro popolo di prendere dimora nel Calenardhon ed autogovernarsi. In quell'occasione Cirion portò Eorl, capo degli Éothéod, sul colle di Amon Anwar, dove il Sovrintendente promise ufficialmente la contrada del Calenardhon al giovane condottiero, ed i due stipularono un'alleanza che sarebbe dovuta durare per sempre da quel giorno. Tale episodio venne ricordato come il Giuramento di Eorl, e le altisonanti parole di quest'ultimo e di Cirion vennero pronunciate solennemente sulla tomba di Elendil. Siccome però da quei giorni Amon Anwar non segnava più il centro di Gondor, bensì sorgeva presso i suoi nuovi confini, Cirion ritenne opportuno portare la bara di Elendil a Rath Dínen, dove tutti gli altri Re di Gondor erano stati sepolti.

Il fuoco di segnalazioneModifica

Lungo la linea degli Ered Nimrais fu stabilita una serie di fuochi di segnalazione posti in luoghi elevati, in modo che Gondor e Rohan potessero vicendevolmente darsi avviso di incombenti minacce o pericoli e quindi richiedere a distanza l'aiuto del regno alleato. Il fuoco di segnalazione più occidentale era proprio quello posto su Amon Anwar, ma vi fu installato solamente dopo che la tomba di Elendil venne rimossa e portata a Rath Dínen. I guardiani del fuoco di segnalazione erano gli unici abitanti dei boschi attorno ad Amon Anwar, spesso scoraggiati dalla solitudine e dall'atmosfera che gravava nei luoghi sacri del santuario.


Fuochi di Segnalazione di Gondor

Amon Dîn | Eilenach | Nardol | Erelas | Min-Rimmon | Calenhad | Amon Anwar (Halifirien)


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale